Patate Selenella Facebook
Patate crude: benefici, controindicazioni, come mangiarle - Il Blog di Selenella

Patate crude: benefici, controindicazioni, come mangiarle

Le patate crude si possono mangiare o sono tossiche? Ecco quali sono i possibili benefici delle patate crude, le controindicazioni e come mangiarle.

Patate crude: si possono mangiare?

Mangiare patate crude non è così frequente; generalmente infatti questi tuberi vengono consumati cotti ed esistono ricette con le patate per ogni portata.

Nonostante questo, è possibile mangiare patate crude ed esistono anche alcuni possibili benefici legati al consumo dei tuberi crudi. Le perplessità in merito alla sicurezza e al valore nutrizionale delle patate crude fanno però sì che si preferisca di gran lunga mangiare patate solo dopo averle cotte.

Le patate crude hanno infatti sapore e proprietà diverse dalle patate cotte. Prima della cottura, le patate sono più dure e amare, mentre da cotte diventano più morbide, gustose e digeribili.

Quando si cuociono le patate al forno, in padella o fritte si verificano una serie di trasformazioni note come reazione di Maillard: gli zuccheri e gli amminoacidi presenti nel tubero reagiscono formando composti responsabili del colore e del gusto gradevole delle patate cotte. La cottura determina però anche modifiche che riguardano la digeribilità e il contenuto di nutrienti.

Le patate crude presentano vantaggi e svantaggi rispetto alle patate cotte ed è teoricamente possibile mangiare patate crude senza particolari rischi per la salute.

Leggi anche: I valori nutrizionali delle patate

Patate crude si possono mangiare

Patate crude e cotte: benefici a confronto

Uno dei possibili benefici delle patate crude riguarda il contenuto di vitamina C, una vitamina essenziale importante per la sua azione antiossidante, per la sintesi di collagene e per la funzionalità del sistema immunitario.

L’acido ascorbico è presente in molti alimenti di origine vegetale incluse le patate ma è termolabile, oltre che sensibile alla luce. Di conseguenza, quando si cucinano le patate, circa la metà della vitamina C in esse contenute viene persa.

Le patate crude contengono inoltre meno carboidrati e forniscono meno calorie. Di contro, sono però anche meno ricche di potassio, un sale minerale essenziale, e perdono parte delle loro proteine.

Altro possibile beneficio del consumo di patate crude è la presenza di amido resistente. Questo tipo di amido non viene digerito e, nell’intestino, riduce l’assorbimento di zucchero diminuendo la glicemia e nutre la flora batterica. I batteri intestinali, nutrendosi di amido resistente, producono acidi grassi a catena corta dall’azione antinfiammatoria e antitumorale.

Gli aspetti più interessanti delle patate crude rispetto alle patate cotte riguardano dunque le quantità molto più elevate di vitamina C e di amido resistente, che possono fornire potenti benefici per la salute. Esistono però anche alcune controindicazioni legate al consumo delle patate crude.

Leggi anche: Come cucinare le patate in modo sano e leggero

Controindicazioni delle patate crude

Sebbene le patate crude siano ricche di amido resistente benefico per l’intestino, mangiare questi tuberi senza cuocerli può portare a problemi digestivi. L’amido resistente consumato in quantità eccessive, dopo essere stato fermentato dai batteri intestinali che se ne nutrono può dare luogo ad accumulo di gas nel tratto digerente, portando a dolore e tensione addominali, meteorismo e flatulenza. In pratica, l’amido resistente si comporta come la fibra alimentare: in quantità adeguate è benefico, ma se è in eccesso può dare problemi.

Inoltre, le patate contengono antinutrienti come la lectina e l’inibitore della tripsina, che possono impedire l’assimilazione di altri nutrienti. La cottura delle patate riduce il contenuto di tali antinutrienti migliorando l’assorbimento di macro e micronutrienti presenti nel tubero. Nella patata cruda questo ovviamente non avviene.

Le patate crude possono anche risultare contaminate con più probabilità rispetto alle patate cotte. I vari metodi di cottura distruggono buona parte di batteri e altri patogeni che potrebbero trovarsi sugli alimenti; consumandoli crudi, il rischio di infezioni aumentano, soprattutto se le patate non vengono sbucciate e lavate con cura.

Normalmente si pensa che mangiare patate crude sia pericoloso per la salute poiché questi tuberi contengono composti tossici. La pianta della patata appartiene infatti alla famiglia delle Solanaceae, vegetali noti per il loro contenuto di alcaloidi.

In particolare, le patate presentano discrete quantità di solanina, che si trova soprattutto nelle patate verdi e in quelle germogliate. Le temperature che si raggiungono durante la cottura delle patate non influenzano il contenuto di solanina, dunque mangiare patate crude non comporta una maggiore esposizione a questo alcaloide. Inoltre, per avere effetti tossici bisogna assumere grandi quantità di patate, cosa che difficilmente avviene nell’ambito di una normale alimentazione; se però si volessero aggiungere ad esempio le patate crude a estratti e centrifugati, si potrebbero utilizzare più patate per ottenere il succo e dunque aumentare l’esposizione alla solanina.

Leggi anche: Cipolle crude: benefici, controindicazioni, come mangiarle

Controindicazioni patate crude

Come mangiare le patate crude

Mangiare patate crude è possibile, almeno in linea teorica. Se consumate pulite e con moderazione non sono pericolose o tossiche e anzi possono dare qualche beneficio. Poiché però la cottura rende le patate decisamente più appetibili e ne migliora le qualità nutrizionali, si preferisce quasi sempre consumare patate cotte.

Per sperimentare il consumo di patate crude si possono lavare e pelare le patate e tagliarle a fette molto sottili o a listarelle fini usando la mandolina. Le patate crude tagliate possono poi essere condite con olio, aceto e sale o aggiunte a insalate miste con rafano, carote, barbabietola rossa o altre verdure.

Leggi anche: Tutti i tipi di patate

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Icona patata cuoca

Iscriviti alla nostra Newsletter

Ricevi ogni mese la nostra Newsletter:
scopri nuove ricette, curiosità e consigli in cucina.

La richiesta di iscrizione è avvenuta con successo! Collegati alla tua email per confermare.