Patate Selenella Facebook
10 alimenti utili in caso di diabete - Il Blog di Selenella

10 alimenti utili in caso di diabete

Chi soffre di diabete o chi è a rischio di sviluppare questa malattia, dovrebbe curare l’alimentazione più di altri, ma esistono alimenti da portare a tavola contro il diabete per controllare la glicemia?

Alimentazione e diabete

Il diabete è una patologia che non consente al corpo di elaborare in modo efficace i carboidrati. Dopo un qualsiasi pasto, i carboidrati vengono scomposti in glucosio che entra nei tessuti dal circolo sanguigno grazie all’intervento dell’insulina, un ormone prodotto da cellule specializzate del pancreas.

Esistono diversi tipi di diabete: i più comuni sono il diabete di tipo 1 e il diabete di tipo 2. Nel primo caso, la malattia si verifica a causa della distruzione delle cellule beta del pancreas, cellule deputate alla produzione di insulina, mentre il diabete di tipo due è causato da insulino resistenza.

Chi soffre di diabete, in base alla tipologia di diabete, non produce insulina oppure la produce ma i tessuti sono resistenti al suo effetto. Come risultato si ha un aumento di zuccheri nel circolo ematico, una condizione che può avere gravi conseguenze sulla salute.

Per questo, alle persone a rischio di sviluppare diabete viene consigliata una dieta che esclude determinati alimenti e che ne include invece degli altri; chi soffre di diabete deve comunque rivolgersi al medico perché, oltre a correggere la dieta, potrebbe aver bisogno di assumere insulina per regolare la glicemia.

Alimenti utili contro il diabete

L’alimentazione è fondamentale per controllare la glicemia e prevenire o trattare il diabete: di seguito, i dieci alimenti che non dovrebbero mancare nella dieta abituale se si soffre di diabete.

Cereali integrali

Chi soffre di diabete può continuare a mangiare cereali, purché siano integrali. Orzo, farro, riso, ma anche quinoa e altri pseudo cereali apportano infatti carboidrati, fibre, vitamine e minerali fondamentali per la salute e il benessere. I cereali integrali possono essere consumati ogni giorno, meglio se abbinati a una fonte di proteine e a una porzione di verdura cruda o cotta.

Patate

Spesso chi ha il diabete evita di mangiare patate, ma ciò non è assolutamente necessario. Esistono infatti varietà di patate con un basso indice glicemico, senza contare che qualsiasi tipo di patata può rientrare nell’alimentazione anche per chi ha il diabete, se cotta e abbinata in modo opportuno.

Se si teme un elevato picco glicemico, meglio scegliere metodi di cottura rapidi, consumare le patate tiepide e abbinarle a una porzione abbondante di verdura e una fonte di proteine. Attenzione invece all’abbinamento delle patate ad altre fonti di carboidrati come pasta, riso, pane.

Oltre alle patate classiche, chi ha il diabete può mangiare anche patate dolci, un alimento simile alle patate ma decisamente diverso per gusto e proprietà.

Leggi anche: 5 disturbi che puoi alleviare con le patate

Pesce

Il pesce rientra tra gli alimenti proteici fonte di acidi grassi essenziali della serie omega tre. Chi ha il diabete non deve rinunciare a salmone, tonno, sgombro, aringhe e sardine, da consumare anche due volte a settimana. Per una dieta sana, meglio cuocerli al forno o alla griglia e associarli a una fonte di carboidrati come patate o pane integrale e a una porzione di verdura cruda o cotta.

Fagioli

I fagioli contengono carboidrati ma sono anche una fonte di proteine perfetta da associare ai cereali integrali o alle patate e, ovviamente, sono perfetti anche per chi ha il diabete. Si possono consumare fagioli secchi o fagioli in scatola da aggiungere alle insalate o da usare per preparare zuppe, minestre, passati di verdura.

Verdure a foglia verde

La verdura non dovrebbe mai mancare sulle tavole e questo vale sia per le persone in perfetta salute sia per chi soffre di patologie come il diabete. Tra le tante verdure a disposizione, quelle da mangiare più spesso sono le verdure a foglia verde come gli spinaci, da aggiungere crude alle insalate o cotte nelle zuppe e nelle minestre.

Carote

Le carote sono radici commestibili non amidacee indicate anche per le persone che vogliono tenere sotto controllo la glicemia. Sebbene siano percepite come eccessivamente ricche di zuccheri, anche chi ha il diabete può mangiare carote senza problemi, esattamente come per tutte le altre verdure. In caso di diabete si possono dunque gustare carote crude o cotte al forno o con altri metodi di cottura, per godere di tutti i benefici di fibre, vitamine, minerali e sostanze antiossidanti presenti in queste squisite radici.

Leggi anche: 5 disturbi che puoi alleviare con le carote

Cipolle

Le cipolle hanno un basso indice glicemico e il loro consumo può aiutare a controllare i livelli di zucchero nel sangue e a prevenire l’iperglicemia nei diabetici. Oltre ad aggiungere cipolla cruda nelle insalate, le cipolle possono essere gustate come un contorno di verdura cuocendole in padella, al forno o alla griglia. Le cipolle infatti non dovrebbero essere considerate un semplice condimento ma un alimento vero e proprio, economico e semplice da cucinare ma ricco di gusto e di proprietà benefiche per la salute.

Leggi anche: 5 disturbi che puoi alleviare con le cipolle

Frutti di bosco

Chi ha il diabete tende a stare lontano dalla frutta, perché notoriamente zuccherina. In realtà la frutta dovrebbe essere sempre presente nell’alimentazione quotidiana. Questo perché, sebbene la frutta contenga zucchero, è anche ricca di fibre che ne rallentano l’assorbimento, senza contare il contenuto di vitamine, minerali e flavonoidi dall’azione antiossidante e antinfiammatoria. Tra i frutti maggiormente indicati per chi ha il diabete troviamo i frutti di bosco come mirtilli, more, lamponi e fragole ma anche la melagrana e gli agrumi, dunque arance, pompelmi e limone, quest’ultimo da usare come condimento o insaporitore.

Avocado

L’avocado è un frutto che viene utilizzato per preparare ricette come la salsa guacamole o aggiunto alle insalate. Si tratta infatti di un frutto particolare, povero di zucchero ma ricco di grassi sani, che rappresenta un alimento ideale anche per chi ha il diabete.

Noci

Le noci e la frutta secca a guscio sono povere di carboidrati ma ricche di grassi, anche essenziali. In consumo regolare di noci può contribuire a ridurre gli stati infiammatori dell’organismo, a ridurre il colesterolo cattivo e ad abbassare i livelli di zucchero nel sangue. Una porzione di noci al giorno, pari a 20-30 grammi di noci, può quindi contribuire a mantenere il benessere di tutto il corpo: si possono consumare a colazione o in occasione degli spuntini insieme a yogurt al naturale e frutta fresca oppure possono essere aggiunte a primi e secondi piatti o a contorni di verdura per renderli più gustosi.

Alimenti da evitare

Come abbiamo visto, chi soffre di diabete o chi è a rischio di sviluppare questa patologia, dovrebbe seguire una dieta sana ed equilibrata e abbinare in modo corretto gli alimenti che forniscono carboidrati, proteine e grassi.

Tra gli alimenti da evitare in caso di diabete troviamo invece tutti i cibi eccessivamente raffinati o trasformati e quelli ricchi di zuccheri aggiunti. Esempi di questi alimenti sono le farine e i cereali raffinati, il pane confezionato, le bevande e i succhi di frutta confezionati, le verdure e la frutta in scatola. In caso di diabete meglio evitare anche condimenti grassi e metodi di cottura come la frittura.

In linea generale, quindi, una dieta sana, semplice ed equilibrata può certamente aiutare a migliorare il benessere anche in caso di diabete.

Leggi anche: Come cucinare le patate in modo sano e leggero

ATTENZIONE: Le informazioni contenute nel presente articolo hanno esclusivamente scopo informativo, in nessun caso possono costituire la formulazione di una diagnosi o la prescrizione di un trattamento, e non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto medico-paziente o la visita specialistica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Icona patata cuoca

Iscriviti alla nostra Newsletter

Ricevi ogni mese la nostra Newsletter:
scopri nuove ricette, curiosità e consigli in cucina.

La richiesta di iscrizione è avvenuta con successo! Collegati alla tua email per confermare.