Patate Selenella Facebook
10 modi per cucinare le patate - Il Blog di Selenella

10 modi per cucinare le patate

Le patate sono un alimento versatile, semplice da cucinare in tanti modi diversi risultando sempre buonissime. Vediamo dieci modi per cucinare le patate, dai più sani ai più golosi.

Come cucinare le patate

Grazie al loro sapore e alla loro consistenza, le patate si prestano per essere cucinate veramente in molti modi.

Patate bollite

Le patate bollite possono essere cucinate intere, tagliate in quarti o a dadini. In base alla grandezza delle patate o come vengono tagliate le patate, la cottura in acqua bollente potrà variare dai 25 ai 35 minuti circa. Per verificare che siano cotte, si affonda la punta di un coltello nella polpa: se questo avviene con facilità è arrivato il momento di toglierle dal fuoco. Se si vogliono lessare le patate da usare in insalata, meglio aggiungere uno o due cucchiai di aceto di mele all’acqua, per fare in modo che restino più compatte e non si sfaldino.

LEGGI ANCHE: Le patate bollite: tutti i segreti per lessarle al meglio

Patate al vapore

Cucinare le patate al vapore è una alternativa alla bollitura che mantiene quasi inalterate le proprietà e i valori nutrizionali dell’alimento. Anche in questo caso si possono usare patate intere con o senza buccia, ma tagliandole in pezzi si riducono di molto i tempi di cottura. Generalmente per cucinare le patate a vapore a tocchetti sono infatti sufficienti 15-20 minuti. Per verificarne la cottura basta affondare un coltello nella polpa.

Patate cotte in microonde

Il metodo forse più semplice e veloce per cucinare le patate è il microonde. Per prepararle basta pulirle, forarne la buccia con una forchetta così che il vapore fuoriesca dal tubero durante la cottura e cuocerle a potenza elevata circa cinque minuti, in base al tipo di forno e alla grandezza delle patate.

LEGGI ANCHE: 5 idee per cucinare le patate nel forno a microonde

Purè di patate

Sebbene non si tratti di un vero e proprio metodo di cottura, non si può non citare il pure di patate tra i modi per cucinare le patate. Per ottenere un buon purè o purea di patate ci sono diverse ricette: una di queste prevede l’utilizzo di semplici ingredienti come burro o olio, latte sale e noce moscata. Tali ingredienti si aggiungono alle patate bollite oppure cotte a vapore o al microonde. Il segreto per ottenere un buon purè è quello di schiacciare le patate con una forchetta o con l’apposito schiacciapatate e non con il frullatore a immersione, che renderebbe il composto gommoso.

Cucinare le patate al forno

Le patate al forno sono un piatto classico che mette d’accordo tutti. Si possono cucinare con o senza la buccia, intere o tagliate e, anche in questo caso i tempi di cottura varieranno in base alle dimensioni delle patate. Si possono usare patate classiche o patate novelle da condire con olio, sale e rosmarino.

LEGGI ANCHE: Come cucinare le patate croccanti?

Patatine fritte

Le patate fritte possono essere preparate in diversi modi: a fette, a spicchi, o il classico bastoncino. Una volta tagliate le patate potrete friggerle in padella o ad immersione, scegliete le patate dalla polpa ben soda ed immergetele nell’olio già caldo per 12 minuti circa. Si è soliti pensare che le patate fritte siano l’emblema del colesterolo alto, ma ovviamente tanto dipende anche dalla qualità della patata, ma soprattutto dall’olio utilizzato.

LEGGI ANCHE: La storia delle patate fritte

Patate al cartoccio

La cottura al cartoccio è molto salutare perché consente di mantenere intatto tutto il sapore e le proprietà degli alimenti. La preparazione è assai semplice: è sufficiente condire il cartoccio di patate secondo i propri gusti e sistemarlo sulla teglia del forno per poi cuocerlo in forno preriscaldato a 180° per c40.50 minuti.

Patate arrosto

Ideali per una fredda giornata d’inverno, le patate arrosto si preparano in modo molto semplice. Dopo averle lavate e tagliate in quarti, con o senza buccia, si sbollentano per cinque minuti in acqua. Dopodiché si scolano e si trasferiscono in forno preriscaldato a 180°C per 50 minuti, girandole una o due volte durante la cottura.

Cucinare le patate caramellate

Per preparare le patate caramellate in genere si utilizzano le patate novelle, con la buccia. Si possono cuocere in padella o in forno con burro, zucchero e succo di limone dopo averle sbollentate in acqua.

LEGGI ANCHE: Come preparare le patate caramellate

Patate gratinate

Le patate gratinate si preparano in forno, facendole cuocere per un quarto d’ora in forno preriscaldato a 200°C. Prima della cottura vanno tagliate a fette sottili e condite con sale, olio, rosmarino.

Scegliere come cucinare le patate

La scelta su come cucinare le patate dipende innanzitutto dal tipo di patate che si ha a disposizione: ogni varietà di patata rende infatti meglio con un metodo anziché un altro. In più, i diversi metodi di cottura delle patate richiedono tempi e difficoltà differenti e possono determinare cambiamenti anche importanti sui valori nutrizionali delle patate; aspetti che sicuramente possono influenzare la scelta del metodo da utilizzare.

Bisogna tenere conto che la cottura al forno e la frittura determinano un aumento del contenuto calorico, lipidico, glucidico e sodico delle patate (su 100g di patate cotte) a seguito principalmente della perdita di acqua durante la fase di cottura e da parte dei condimenti utilizzati.

La bollitura in acqua causa invece una perdita di potassio mentre tutte le tipologie di cottura determinano una perdita sostanziale di vitamina C per effetto dell’azione dilavante dell’acqua (quando presente) e delle alte temperatura.Cuocendo le patate con la buccia permette però di preservare meglio i nutrienti.

L’ideale sarebbe quindi: cucinare le patate a basse temperature per preservare i componenti più sensibili al calore, usare ppoca acqua per evitare una solubilizzazione dei nutrienti idrosolubili e ridurre l’uso dei condimenti quali olio e sale.

LEGGI ANCHE: Modi per tagliare le patate: quali sono e come sceglierli

2 Replies to “10 modi per cucinare le patate”

  1. Solange ha detto:

    Ma anche d’inverno sotto la cenere, le migliori secondo me

    1. Selenella ha detto:

      Ottimo consiglio! Grazie @Solange!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Icona patata cuoca

Iscriviti alla nostra Newsletter

Ricevi ogni mese la nostra Newsletter:
scopri nuove ricette, curiosità e consigli in cucina.

La richiesta di iscrizione è avvenuta con successo! Collegati alla tua email per confermare.