Patate Selenella Facebook
Come cucinare le patate croccanti? - Il Blog di Selenella

Come cucinare le patate croccanti?

Come cucinare le patate croccanti al forno o in padella? Ecco alcuni consigli e accorgimenti per ottenere patate perfette.

Scegliere le patate

Le patate possono essere cucinate in molti modi, bollite, al cartoccio o al microonde ma le patate croccanti restano uno dei metodi più apprezzati, davvero appetitoso e amato da tutta la famiglia.
Come si ottengono però le patate croccanti? Innanzitutto è bene scegliere patate di qualità e optare per varietà che contengano poco amido, come le patate a pasta gialla.

Le patate a minor contenuto di amido tendono infatti a rimanere più compatte e a tenere meglio la cottura. Grazie alle loro caratteristiche, si sfaldano meno ed è più facile che formino una crosta croccante all’esterno. Vediamo come cucinare le patate croccanti in padella e al forno.

LEGGI ANCHE: Modi per tagliare le patate: quali sono e come sceglierli

Patate croccanti in padella

Per preparare delle patate croccanti in padella, come abbiamo visto, è importante optare per patate con basse percentuali di amido. Oltre a scegliere la varietà giusta di patata, si può ridurre ulteriormente il contenuto di amido lasciandole in ammollo per circa trenta minuti in acqua.

Prima di tutto occorre pelare e tagliare le patate a cubetti di circa tre centimetri per lato, cercando di ottenere dei dadini di dimensioni il più possibile omogenee. In alternativa, le patate da cucinare in padella possono essere tagliate a spicchi, dividendo ogni patata in quattro, sei o otto parti – a seconda della grandezza del tubero – tagliandola per il lungo.

Per ottenere delle patate croccanti fuori e morbide dentro, è molto importante che le dimensioni di ogni porzione non siano eccessive. Se si tagliano le patate in pezzi troppo grossi, infatti, è molto difficile ottenere delle patate croccanti all’esterno e cotte all’interno. Molto spesso ciò che succede è che le patate restino dure all’interno e che, prolungando la cottura nel tentativo di ammorbidirle, si brucino in superficie. Attenzione dunque a realizzare pezzi omogenei e non troppo grandi.

Una volta lavate, sbucciate e tagliate, si sistemano le patate in una ciotola con acqua e con un cucchiaio di aceto di mele. Si attendono circa trenta minuti e poi si procede con la cottura.
A questo punto si scalda abbondante olio extravergine di oliva in una padella di dimensioni medio-grandi. Quando l’olio avrà raggiunto una temperatura superiore a 160°C si versano le patate.
Per fare in modo che diventino croccanti è importante non mettere il coperchio e non aggiungere sale in fase di cottura. Si possono invece aggiungere spezie in polvere all’olio, ad esempio paprika. Inoltre, le patate andranno mescolate abbastanza spesso ma senza utilizzare cucchiai o mestoli bensì semplicemente muovendo la padella. Procedendo in questo modo, si formerà una crosticina croccante sulla superficie delle patate, mentre all’interno le patate rimarranno morbide.

Al termine della cottura si può procedere spolverando con sale, pepe e aggiungendo eventualmente erbe aromatiche essiccate come timo, origano o rosmarino.

LEGGI ANCHE: Ricette con patate: ricette per ogni pasto

Patate croccanti al forno

Per cucinare le patate croccanti al forno esistono diversi metodi. Uno tra questi prevede di sbollentare le patate in acqua e bicarbonato prima di procedere con la cottura vera e propria. Per prima cosa si pelano e si tagliano le patate, cercando di ottenere dei cubi di dimensioni omogenee, così che la cottura risulti uniforme.

Si procede poi a sbollentare le patate in acqua bollente salata o addizionata con un cucchiaino di bicarbonato di sodio: è importante versare le patate in pentola quando l’acqua bolle e non prima. Non appena la superficie delle patate appare leggermente sfaldata, vanno scolate e lasciate intiepidire, così che asciughino per bene.

A questo punto si può procedere in due differenti modi: un primo metodo consiste nel mescolare le patate in una ciotola con qualche cucchiaio di olio, per poi trasferirle nella pirofila, condirle con aglio in spicchi, sale e rametti di rosmarino e procedere con la cottura in forno. In questo caso è importante non mescolare le patate con le posate ma distribuire l’olio semplicemente agitando la ciotola, per non romperle.

Il secondo metodo prevede invece di riscaldare l’olio in una padella e far rosolare per pochi minuti aglio e rosmarino. Il composto ancora caldo va poi versato sulle patate già sistemate nella pirofila o nella teglia. Infine si distribuisce un po’ di sale e si procede con la cottura.

Chiaramente le patate possono essere condite anche con altre spezie ed erbe aromatiche come timo, origano, paprika dolce, piccante o affumicata.

A prescindere dagli aromi scelti e dal metodo con cui si condiscono, le patate croccanti al forno vanno cotte in forno preriscaldato a 200°C per circa venti minuti, rigirandole a metà cottura muovendo la teglia, quindi senza spostare le patate con una forchetta o un cucchiaio.

Un ulteriore consiglio per ottenere patate croccanti è quello di cuocerle direttamente nella teglia del forno ben distanziate tra loro o, in alternativa, in una pirofila di metallo anziché di vetro o ceramica. In questo modo si ottiene una crosta decisamente più croccante.

LEGGI ANCHE: Patate al forno

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Icona patata cuoca

Iscriviti alla nostra Newsletter

Ricevi ogni mese la nostra Newsletter:
scopri nuove ricette, curiosità e consigli in cucina.

La richiesta di iscrizione è avvenuta con successo! Collegati alla tua email per confermare.