Patate Selenella Facebook
5 ricette con cipolle per un brunch perfetto - Il Blog di Selenella

5 ricette con cipolle per un brunch perfetto

Il brunch è un buffet che si serve in tarda mattinata, di solito la domenica o nei giorni di festa. A metà tra la colazione e il pranzo, il brunch si consuma con calma insieme a familiari e amici. Oggi vi proponiamo 5 ricette con le cipolle per un brunch perfetto.

Cos’è e come si prepara un brunch perfetto

Gli ingredienti per un brunch perfetto sono lentezza, abbondanza e convivialità. Il brunch è infatti un pasto da consumare con tranquillità insieme a familiari e amici: si tratta di un pasto a metà tra la colazione e il pranzo, come indica il suo stesso nome, coniato alla fine dell’800 dallo scrittore Guy Beringer. Il termine brunch è infatti la fusione tra breakfast – colazione – e lunch, ovvero pranzo.

Il brunch quindi si consuma in tarda mattinata e un po’ prima dell’orario del pranzo, di solito tra le 11 e le 13. Si tratta di un pasto perfetto per la domenica o comunque per i giorni di festa, quando ci si alza con calma e si può condividere la colazione con la propria famiglia tra le mura domestiche oppure al bar con gli amici ritardando un po’ la colazione e anticipando il pranzo, per avere il pomeriggio libero da sfruttare per le proprie attività preferite.

Cosa non deve mancare sulla tavola per il brunch? Il brunch include piatti salati e dolci: si possono servire pancake, uova, torte salate, insalate miste, paste fredde, taglieri di formaggi, biscotti, croissant. Via libera alla creatività e alla fantasia, anche con ricette alternative. Noi ve ne proponiamo cinque con le cipolle per un brunch perfetto.

Cipolle, le ricette per il brunch

Burger con rosti di patate e cipolle in agrodolce

Con questa ricetta si prepara un’irresistibile variante vegetariana del classico cheeseburger da servire durante il brunch. Per realizzarla bisogna grattugiare le patate crude, condirle con sale, pepe e Parmigiano Reggiano e usare l’impasto per fare dei burger da cuocere in forno per circa venti minuti. Nel frattempo si preparano le cipolle, facendole saltare in padella con olio, zucchero di canna, aceto e un mestolo d’acqua. In un’altra padella si scalda il tomino, fino a che non appare morbido. Alla fine si assemblano i burger farcendo i panini caldi con rosti, rucola, cipolle rosse caramellate e tomino fuso e aggiungendo una salsa preparata con maionese e senape.

Leggi tutta la ricetta del Burger con rosti di patate e cipolle in agrodolce

Salsa di cipolle

La salsa di cipolle è perfetta per il brunch, da servire per accompagnare taglieri di formaggi freschi o stagionati. Si prepara con cipolle rosse caramellate, da preparare come abbiamo visto nella ricetta del burger. Una volta morbide, si lasciano raffreddare, si frullano con un frullatore a immersione e si versa poi la salsa in un barattolo di vetro pulito e asciutto. La salsa può essere servita subito durante il brunch oppure preparata con qualche giorno di anticipo e conservata in frigoriferifo. È ottima, come abbiamo già detto, per accompagnare taglieri di formaggi ma è perfetta anche spalmata su tartine, pane tostato o su pancake salati da servire durante il brunch.

Torta rustica con patate, toma e cipolle

Durante i brunch non possono mancare le torte rustiche salate, da servire a fette o tagliate a quadratini. La ricetta che vi proponiamo si prepara con patate, toma e cipolle rosse con cui si andrà a farcire un rotolo di pasta sfoglia, oppure di pasta brisè. Per prima cosa si affettano le cipolle a fette con la mandolina e si cucinano in padella con zucchero e sale, sfumandole con il vino.

Una volta pronte, si sistema la pasta sfoglia in una teglia rotonda o rettangolare e si bucherella il fondo con una forchetta. A questo punto si adagia sulla sfoglia uno strato di patate crude pelate e tagliate a fette sottili, uno strato di cipolle e la toma sbriciolata; si condisce con sale, pepe e un filo d’olio e si riparte con gli strati successivi fino a esaurire lo spazio della teglia. Ora si ripiega la sfoglia lungo i bordi e si spennella la crosta con uovo sbattuto e latte per fare in modo che il bordo diventi croccante e dorato durante la cottura. Non resta che cuocere la torta rustica per circa 45 minuti nel forno preriscaldato a 200°C e poi servirla calda o tiepida durante il brunch.

torta rustica con patate e cipolle

Leggi tutta la ricetta della Torta rustica con patate, toma e cipolle

Patate ripiene con scamorza, pancetta e cipolla

In questa ricetta le cipolle danno sapore alle patate insieme alla pancetta. Per preparare questo piatto per il brunch si procede lavando le patate con molta cura, dato che poi si cuoceranno in forno con la buccia, avvolte nella carta stagnola. Mentre le patate cuociono, si trita finemente la cipolla (vanno bene le cipolle rosse, ma anche quelle bianche o gialle) e la si fa rosolare in padella con un filo di olio extravergine di oliva. Si aggiungono poi i cubetti di pancetta e si lascia insaporire per alcuni minuti prima di togliere dal fuoco.

Una volta terminata la cottura delle patate, bisogna tagliare la calotta dei tuberi nel senso della lunghezza e rimuovere parte della polpa, che verrà sostituta da un impasto ottenuto mescolando la cipolla e la pancetta preparate in precedenza cui aggiungere cubetti di scamorza, erbe aromatiche, sale, pepe. Dopo aver farcito le patate si conclude la cottura in formo per altri dieci minuti, poi si servono calde o tiepide.

Leggi tutta la ricetta delle patate ripiene con scamorza, pancetta e cipolla

Pizza con cipolle, olive e acciughe

Durante un brunch perfetto non possono mancare pizze e focacce come questa pizza da gusto deciso. Per prepararla occorre per prima cosa fare un impasto classico per la pasta, usando una parte di acqua e due parti di farina, lievito e una presa di sale. Per quanto riguarda il lievito si può scegliere tra pasta madre, lievito di birra o lievito istantaneo, a seconda delle proprie esigenze, dei gusti e del tempo che si ha a disposizione.

La pasta acida o pasta madre e il lievito di birra necessitano infatti di una lievitazione lunga, mentre con il lievito istantaneo si può infornare la pizza subito in forno o aspettare 30-60 minuti. A prescindere dal tipo di lievito usato, il panetto sarà pronto per la lievitazione o per essere infornato quando sarà morbido, omogeneo e non appiccicoso. A questo punto si può ungere la teglia o leccarda del forno e stendere l’impasto con le mani direttamente sulla teglia oppure realizzare la pizza con il mattarello sulla spianatoia e trasferirla poi all’interno di teglie da pizza. Ora non resta che farcire la pizza con cipolle appassite in padella, acciughe e olive nere o verdi, meglio se prive di nocciolo. La pizza va cotta in forno preriscaldato ad almeno 200°C per venticinque minuti al massimo e può essere servita calda, tiepida o fredda.

Leggi tutta la ricetta della Pizza con cipolle, olive e acciughe

Pizza con Cipolle Selenella

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Icona patata cuoca

Iscriviti alla nostra Newsletter

Ricevi ogni mese la nostra Newsletter:
scopri nuove ricette, curiosità e consigli in cucina.

La richiesta di iscrizione è avvenuta con successo! Collegati alla tua email per confermare.