Patate Selenella Facebook
Cipolle rosse: proprietà, valori nutrizionali, come cucinarle - Il Blog di Selenella

Cipolle rosse: proprietà, valori nutrizionali, come cucinarle

Le cipolle rosse sono un toccasana per la salute di tutto l’organismo, in particolare per cuore e ossa. Vediamo quali sono le proprietà delle cipolle e come cucinarle

Caratteristiche delle cipolle rosse

Le cipolle rosse sono varietà di Allium cepa caratterizzate da una colorazione violacea del bulbo, sia esternamente che internamente. Rispetto ad altri tipi di cipolla, quella rossa è maggiormente ricca di antociani, pigmenti responsabili del colore acceso e della spiccata azione antiossidante.

Forma e dimensione del bulbo della cipolla possono essere diverse in base alla varietà di cipolla: ne esistono infatti con il bulbo più o meno grande, allungato o tondeggiante.

Esempi di cipolla rossa sono:

  • Cipolla rossa di Tropea
  • Cipolla rossa di Medicina
  • Cipolla rossa genovese
  • Cipolla rossa di Breme

Valori nutrizionali

Le cipolle rosse sono povere di calorie: forniscono infatti circa 25 calorie ogni cento grammi di prodotto. Le cipolle rosse contengono prevalentemente acqua, carboidrati e fibre e sono povere di proteine e grassi. Le cipolle rosse sono poi fonte di minerali come potassio, magnesio, fosforo, calcio, zinco e selenio e contengono vitamina C e vitamine del gruppo B.

Infine, le cipolle rosse presentano un buon contenuto di beta carotene, antociani, quercetina, luteina, zeaxantina: tutte queste sostanze hanno azione antiossidante e sono le principali responsabili delle proprietà e dei benefici delle cipolle rosse.

Leggi anche: Cipolle, calorie e valori nutrizionali

Proprietà delle cipolle rosse

Proprietà delle cipolle rosse

Le cipolle rosse, grazie al loro contenuto di sostanze vegetali benefiche, vantano interessanti proprietà per la nostra salute.

Innanzitutto tutte le cipolle, comprese quindi anche quelle rosse, hanno azione diuretica, depurativa e antisettica. Le cipolle rosse vantano poi proprietà antiossidanti maggiori rispetto ad altre varietà.

Consumare regolarmente cipolle rosse nella propria alimentazione abituale può aiutare a sostenere le difese immunitarie e a difendere meglio l’organismo in caso di infezioni, contribuisce a depurare il corpo da sostanze tossiche e a mantenere il sangue fluido.

Le cipolle rosse sono ottime per mantenere in salute tutto l’organismo a cominciare dall’apparato cardiocircolatorio perché aiutano a ridurre la pressione arteriosa e il colesterolo cattivo.

Le proprietà antiossidanti e antinfiammatorie di questi bulbi consentono inoltre di proteggere da stati infiammatori, rallentare il processo di invecchiamento e diminuire le probabilità di sviluppare malattie croniche e degenerative, inclusi molti tumori.

Il consumo di cipolle rosse fa molto bene anche alle ossa e sembra essere collegato a un minor rischio di sviluppare fragilità ossea e osteoporosi nelle donne in menopausa, per via della presenza di disolfuro di allile, una molecola responsabile dell’aroma della cipolla.

Infine, mangiare cipolle rosse favorisce la digestione, il transito e la salute intestinale e consente di controllare i livelli di zucchero nel sangue.

Dati gli innumerevoli benefici delle cipolle rosse è sicuramente una buona idea inserirle nella propria dieta non solo come aroma ma come vero e proprio alimento.

Leggi anche: I benefici della cipolla per la cura e il benessere del corpo

Come cucinare le cipolle rosse

Tutti conosciamo l’uso delle cipolle nei soffritti, nelle minestre e nei brodi, dove questi bulbi saporiti vengono aggiunti per conferire gusto. Il sapore delle cipolle è dato dalla presenza di un olio essenziale costituito da disolfuro di allile, allicina e altre sostanze presenti anche nell’aglio, nel porro, nello scalogno e nell’erba cipollina.

La cipolla meriterebbe però di essere consumata al pari di altri ortaggi anziché essere utilizzata solo per insaporire. La cipolla rossa è tra l’altro caratterizzata da un gusto delicato e dolce, che la rende perfetta anche per il consumo a crudo. La cipolla rossa è dunque ottima tagliata a fette sottili e aggiunta a insalate miste e insalate di patate.

La cipolla rossa è comunque squisita anche da cotta, ad esempio al forno. Le cipolle rosse al forno rappresentano un contorno velocissimo, semplice, salutare e anche economico: dopo aver tagliato a fette sottili una o più cipolle, si sistemano sulla teglia del forno rivestita con carta forno e si condiscono con un filo d’olio extravergine di oliva e sale. Le cipolle vanno poi cotte in forno preriscaldato a 180°C per dieci-quindici minuti, fino a che non diventano croccanti.

Un altro modo semplice per cucinare le cipolle è in padella. In questo caso, dopo aver tagliato le cipolle a fette, si sistemano in una pentola antiaderente di medie dimensioni, si aggiunge un goccio di olio, sale, pepe e poca acqua, dopodiché si lasciano cuocere a fuoco medio basso per quindici-venti minuti con il coperchio.

Se si ha voglia di sperimentare ricette più elaborate con le cipolle rosse si può provare a realizzare cipolle rosse caramellate, frittelle di cipolle rosse, cipolle rosse ripiene, frittate o torte salate con cipolle rosse. Ottime poi da aggiungere al condimento di focacce e pizze fatte in casa.

Per via del loro gusto dolce e gradevole, con le cipolle rosse si possono anche preparare salse e confetture per accompagnare formaggi stagionati o carni saporite.

Leggi anche: Come usare in cucina i diversi tipi di cipolla: una veloce guida pratica

Come cucinare le cipolle rosse

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Icona patata cuoca

Iscriviti alla nostra Newsletter

Ricevi ogni mese la nostra Newsletter:
scopri nuove ricette, curiosità e consigli in cucina.

La richiesta di iscrizione è avvenuta con successo! Collegati alla tua email per confermare.