Patate Selenella Facebook
Succo e buccia di patate: come usarli per capelli forti e sani - Il Blog di Selenella

Succo e buccia di patate: come usarli per capelli forti e sani

Il succo e la buccia delle patate possono essere utilizzati per la bellezza dei capelli. Ecco come sfruttare i benefici delle patate per la salute dei capelli.

Perché le patate fanno bene ai capelli

Le patate sono un alimento nutriente ricco di sostanze benefiche ma il loro utilizzo non si limita alla cucina. Questi tuberi vantano infatti proprietà interessanti anche in ambito cosmetico e rappresentano un rimedio della nonna per la salute e la bellezza dei capelli. A scopo cosmetico, l’acqua delle patate e le bucce vengono utilizzate in caso di:

  • capelli crespi
  • capelli opachi
  • capelli fragili
  • perdita dei capelli
  • capelli bianchi
  • irritazioni del cuoio capelluto
  • capelli grassi
  • forfora

I benefici delle patate per i capelli sono attribuite alla presenza di vitamina c, vitamine del gruppo B e sali minerali. Si tratta di sostanze idrosolubili che possono essere assorbite dalla pelle in corrispondenza dei bulbi piliferi. Sebbene a livello cutaneo la percentuale di bulbi è decisamente bassa, è facile intuire come invece a livello del cuoio capelluto i bulbi siano nettamente superiori e, di conseguenza, sia superiore l’assorbimento di nutrienti idrosolubili a livello dei capelli. Nutrendo i bulbi da cui si sviluppano i capelli, è possibile stimolarne la crescita e favorire la salute e la bellezza dei capelli. Non solo: grazie alle sostanze presenti nelle patate, è anche possibile riequilibrare la produzione di sebo e contrastare il problema dei capelli grassi o della forfora grassa.

Come è noto, le patate sono particolarmente ricche di amido, una sostanza dalle proprietà lenitive utilizzato in caso di irritazioni del cuoio capelluto che causano arrossamento della cute, prurito e che possono portare a squilibri della produzione sebacea, capelli grassi o eccessivamente secchi, o alla desquamazione della pelle e alla conseguente formazione di forfora.

Succo di patate per i capelli

Il succo delle patate si può ottenere in diversi modi. Se si ha a disposizione una centrifuga o un estrattore si può procedere inserendo nell’elettrodomestico due o tre patate sbucciate, lavate e tagliate a pezzi. Il succo sarà disponibile in pochi minuti e potrà essere utilizzato subito. Lo si può versare in un contenitore munito di beccuccio spray e spruzzarlo sui capelli, in particolare a livello delle radici. Il succo va poi frizionato con le mani sul cuoio capelluto e lasciato in posa per circa mezzora, per poi risciacquare con acqua tiepida.

In alternativa al succo estratto o centrifugato, le patate possono essere frullate. In questo caso, le patate sbucciate, lavate e tagliate in piccoli pezzi si inseriscono nel frullatore con poca acqua e si frullano fino a ottenere un composto omogeneo da applicare sui capelli. Il frullato di patate ottenuto in questo modo può essere usato così com’è, filtrato con un colino per ottenere il succo o arricchito con altri ingredienti benefici per i capelli. Al frullato si può ad esempio aggiungere un cucchiaio di olio di ricino oppure yogurt, tuorlo d’uovo o miele per avere capelli lucidi, morbidi e districabili. Dopo aver distribuito il composto in modo omogeneo su tutti i capelli dalla radice alle punte si attendono venti o trenta minuti e si procede poi risciacquando bene i capelli per eliminare tutti i residui.

Sia che si decida di utilizzare il centrifugato o l’estratto sia che si opti per il frullato, si otterranno benefici per la crescita e la bellezza dei capelli. In caso di irritazioni del cuoio capelluto, invece, meglio utilizzare le patate frullate.

LEGGI ANCHE: Cosa fare con l’acqua di cottura delle patate? Tutte le idee per riciclarla

Buccia di patate per i capelli

Molti buttano via le bucce delle patate dopo averle pelate. Le bucce delle patate però, oltre a essere commestibili, contengono anche nutrienti che vale la pena sfruttare. Come nella polpa delle patate, infatti, anche nella buccia sono presenti vitamine e minerali.

In più, la tradizione popolare attribuisce alle bucce di patate la capacità di coprire i capelli grigi o bianchi nelle persone che hanno capelli scuri. Si tratta di un rimedio antico, usato per tingere i capelli in modo naturale, come per le cipolle, quando ancora non esistevano le moderne tinture per capelli. Per sfruttare le bucce di patate per i capelli è sufficiente bollire le bucce di quattro o cinque patate per dieci-quindici minuti in poca acqua non salata. Una volta spento il fuoco si lasciano le bucce in infusione e si lascia intiepidire, dopodiché si filtra il liquido con un colino e si versa in un contenitore con beccuccio spray.

La lozione ottenuta dalla buccia delle patate si utilizza frizionandola sulle radici per rinforzare i capelli, stimolarne la crescita e favorire lo sviluppo di capelli più lucidi e spessi. Se invece si vogliono coprire i capelli grigi, si distribuisce la lozione sia sulle radici sia sulle lunghezze. In entrambi i casi, il rimedio va applicato sui capelli bagnati, lasciato in posa per trenta o quaranta minuti, per poi risciacquare con acqua. Perché le bucce di patata riescano a tingere i capelli, bisogna effettuare diverse applicazioni: la copertura dei capelli bianchi avviene gradualmente nel tempo.

LEGGI ANCHE: La buccia della patata: proprietà e benefici

One Reply to “Succo e buccia di patate: come usarli per capelli forti e sani”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Icona patata cuoca

Iscriviti alla nostra Newsletter

Ricevi ogni mese la nostra Newsletter:
scopri nuove ricette, curiosità e consigli in cucina.

La richiesta di iscrizione è avvenuta con successo! Collegati alla tua email per confermare.