Patate Selenella Facebook
Come scegliere quali patate piantare - Il Blog di Selenella

Come scegliere quali patate piantare

Per scegliere quali patate piantare bisogna tenere conto di alcuni fattori, tra cui la varietà di patate che si vuole ottenere.

Varietà di patate da semina

In commercio esistono diverse varietà o tipi di patate e, di conseguenza, anche varietà di patate da semina. Le patatepossono essere classificate tenendo conto di aspetti che riguardano il colore di polpa e buccia e la durata del ciclo di vita.

Le varietà di patate da semina possono quindi essere distinte tra:

Se invece si tiene conto del ciclo culturale, le varietà di patate da semina si classificano in:

  • patate da semina precoci
  • patate da semina tardive
  • patate da semina medio precoci
  • patate da semina medio tardive

Infine, un’altra caratteristica da tenere in considerazione è la resistenza dei diversi tipi di patate alle malattie: se si desidera coltivare le patate con il metodo biologico, ad esempio, è una buona idea scegliere varietà più resistenti, così da poter evitare trattamenti non ammessi in questo tipo di coltivazione.

Leggi anche: Tutti i tipi di patate

Quali varietà piantare

La prima cosa da valutare per scegliere quali varietà piantare è l’uso che si vuole fare delle patate coltivate. I vari tipi di patata hanno infatti diversi contenuti di amido e questo modifica la consistenza della polpa e, di conseguenza, il tipo di cottura ideale per ogni tubero.

Le patate ad alto contenuto di amido – come le patate a pasta bianca – tendono ad assorbire più liquidi, sfaldandosi quando vengono cotte bollite. Questo tipo di patate sono ottime da preparare al forno oppure per realizzare purè o schiacciate negli impasti. Al contrario, le patate a pasta gialla reggono meglio la cottura in acqua senza rompersi, poiché presentano percentuali inferiori di amido. Per questo, le patate gialle sono ideali per le insalate miste. Per valutare il tipo di varietà da piantare si può fare affidamento alle descrizioni delle patate da semina, fornite dal venditore. Oltre al tipo di cottura, nella scelta delle varietà da piantare incide chiaramente anche la passione per la coltivazione, che porta a ricercare patate particolari come quelle viola o nere, patate rare e antiche come la Vitelotte o patate particolarmente gustose e saporite.

Le patate vengono poi classificate in base al tempo impiegato dalla pianta per svilupparsi e dare un raccolto. Le patate da semina possono essere piantate a marzo e aprile, in estate e in autunno e in base al loro ciclo culturale daranno patate da consumare subito o da conservare. Le patate novelle ad esempio maturano entro un mese e mezzo. Tra le varietà di patate da semina adatte alla produzione di patate novelle troviamo ad esempio la patata Riviera, rustica a buccia e polpa gialla e la Norland, a buccia rossa. Altre patate precoci sono le varietà Dolwen, Longeva e Primura, a pasta gialla e la patata viola Fleur bleue. Tra le medio precoci rientrano invece la Monalisa e la Charlotte a pasta gialla e la Kennebeck a pasta bianca. Le patate medio tardive e tardive si raccolgono invece dopo 90-110 giorni e dopo 120-140 giorni: ne sono esempi la patata gialla a buccia rossa Désirée e le patate gialle Agria e Bintje.

Altro aspetto da considerare per scegliere quali varietà piantare è lo spazio a disposizione: se è poco, meglio optare per le patate novelle che possono essere coltivate anche in bidoni, sacchi o borse oltre che in piccoli orti.

Infine, per acquistare la varietà di patate da semina adatta al tipo di coltivazione che si vuole effettuare, bisogna tenere conto della resistenza alle malattie. In linea generale le patate sono rustiche e resistenti ma possono comunque essere attaccate da parassiti come la peronospora, un fungo che può far marcire i tuberi. La peronospora si può prevenire coltivando patate da semina precoci o scegliendo varietà più resistenti tra quelle antiche o selezionate come la patata gialla Chapucine, la varietà a buccia rossa Yona.

Leggi anche: Come coltivare le patate

Quali varietà di patate piantare

Comprare patate da semina

Normalmente per coltivare le patate si preferisce partire dal tubero, anziché piantare i semi, perché interrando i tuberi si hanno crescita superiore e maggiori rese. Per coltivare le patate si possono quindi piantare i tuberi acquistati che si comprano normalmente per il consumo ma per un miglior risultato è preferibile comprare patate da semina. Cosa sono le patate da semina? Si tratta di normali patate, le stesse che vengono consumate; a differenza dei tuberi in vendita, le patate da semina sono però selezionate in modo specifico per la riproduzione, vagliando le migliori varietà per germinabilità, dimensione, gusto, consistenza e resistenza alle malattie.

Generalmente vengono scelte patate che presentano molte gemme o “occhi” e, in alcuni casi, per la semina vengono preferite patate di dimensioni ridotte o mini tuberi. I mini tuberi sono patate di circa cinque centimetri di diametro, in grado di produrre un notevole numero di germogli senza dover disporre di spazi esagerati. Ogni mini tubero può infatti produrre fino a un chilo di patate nuove e ne bastano quattro o cinque per ogni metro quadro a disposizione.

Le patate da semina sono economiche e facilmente reperibili: si acquistano nei vivai, nei consorzi agrari, negli agri center e in generale in tutti i negozi specializzati in prodotti per l’orto e per il giardino, anche online.

Leggi anche: Qual è il periodo ideale per la semina delle patate?

Comprare patate da semina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Icona patata cuoca

Iscriviti alla nostra Newsletter

Ricevi ogni mese la nostra Newsletter:
scopri nuove ricette, curiosità e consigli in cucina.

La richiesta di iscrizione è avvenuta con successo! Collegati alla tua email per confermare.