Patate Selenella Facebook
Come cucinare le patate novelle - Il Blog di Selenella

Come cucinare le patate novelle

Le patate novelle sono un tesoro primaverile ricco di gusto e proprietà, semplici da cucinare in tanti modi diversi.

La buona novella di primavera

Le patate novelle sono patate a pasta gialla che vengono raccolte prima della completa maturazione. Si tratta di un prodotto che possiamo trovare in primavera, stagione che rappresenta il periodo migliore per gustare questo tesoro della terra.

Note anche come primaticce, le patate novelle si distinguono dalle patate classiche per diversi aspetti. Innanzitutto, le patate novelle sono di piccole dimensioni, un aspetto da non sottovalutare perché grazie al loro taglio hanno tempi di cottura assai ridotti rispetto alle tradizionali patate e possono essere cucinate anche intere. In secondo luogo, le patate novelle hanno la buccia più morbida e sottile. Questo consente di cuocerle senza sbucciarle.

Quali vantaggi hanno le patate novelle, in relazione alle loro caratteristiche? Il fatto di poter essere cotte intere e con la buccia non riduce solo i tempi di cottura ma consente di ottenere patate più ricche di fibre e di gusto e con un profilo nutrizionale migliore.

Questo perché le fibre delle patate si trovano anche e soprattutto nella buccia, non solo nella polpa, dunque mangiarle senza pelarle consente di raggiungere più facilmente la quantità giornaliera di fibre consigliata dai nutrizionisti. Le fibre infatti sono grandi alleate del nostro intestino, della nostra linea e del nostro sistema immunitario perché aiutano a sentirsi sazi più a lungo e a ridurre il consumo di cibi più calorici, promuovono il transito e la regolarità intestinale e nutrono i batteri buoni dell’intestino, che a loro volta potenziano le nostre difese immunitarie.

Non solo: la buccia trattiene all’interno della polpa delle patate maggiori quantità di vitamine e minerali che normalmente si perdono, almeno parzialmente, cucinando le patate sbucciate. Ecco perché le patate novelle risultano più gustose!

Vediamo allora come cucinare al meglio le patate novelle per inserirle nelle nostre ricette.

Leggi anche: Patate novelle, cosa sono, proprietà, periodo

Patate novelle

Come cucinarle

Le patate novelle possono essere cucinate in tutti i modi in cui si cucinano le tradizionali patate, quindi al forno, in padella o bollite.

Poiché sono di piccole dimensioni e dato che la buccia è sottile e tenera, vale sicuramente la pena cucinarle intere e senza sbucciarle perché, come abbiamo visto, in questo modo risultano più saporite e nutrienti.

Nulla vieta però di cucinarle tagliate a metà o in pezzi, anche senza buccia, ad esempio per preparare purè di patate, sformati o crocchette. Di seguito, i principali metodi di cottura per le patate novelle.

Patate novelle al forno

Le patate novelle al forno possono essere cotte intere con la buccia oppure tagliate a metà, sempre lasciando la buccia.
Per prepararle occorre lavare con cura i piccoli tuberi per poi sistemarli sulla leccarda o teglia del forno, meglio se ricoperta da un foglio di carta forno, oppure all’interno di una pirofila adatta.

Prima di infornarle, si condiscono con sale, olio extravergine di oliva e possono essere insaporite con le spezie e le erbe aromatiche che si preferiscono. Si possono ad esempio aggiungere pepe in grani o macinato, oppure paprika dolce o piccante o, ancora, rametti di rosmarino, foglie di origano, timo, maggiorana o salvia. Chi lo gradisce, può usare anche aglio in polvere o in bulbi.

La cottura delle patate novelle al forno richiede in genere mezzora o poco più, infornandole nel forno preriscaldato a 180-200°C. Le patate saranno pronte quando risulteranno leggermente abbrustolite all’esterno e morbide all’interno.

Patate novelle al forno

Patate novelle in padella

Oltre che in forno, le patate novelle sono ottime anche in padella. In questo caso, dopo aver lavato e asciugato con cura le patate si possono sistemare in una padella ampia, dopo aver riscaldato un cucchiaio di olio extravergine di oliva eventualmente insaporito con aglio ed erbe aromatiche o spezie.

A questo punto non resta che coprire con un coperchio e lasciar cuocere le patate a fuoco basso mescolandole di tanto in tanto per far dorare la superficie su tutti i lati. Le patate saranno cotte in circa trenta-quaranta minuti e saranno croccanti esternamente e morbide all’interno. È possibile verificare la consistenza della polpa infilzando le patate con una forchetta.

Una volta pronte, le patate novelle si servono ancora calde, anche accompagnate da salse, come la salsa yogurt da preparare con yogurt intero senza zuccheri, un filo d’olio, un pizzico di sale ed erba cipollina.

Patate novelle lessate o bollite

Le patate novelle possono essere lessate o bollite, intere e con la buccia: nel primo caso, si inseriscono i tuberi in acqua fredda per poi portare a bollore; nel secondo caso, le patate vanno immerse nell’acqua quando questa sta già bollendo. Che differenza c’è? Le patate novelle sono di norma patate a pasta gialla, dunque non farinosa; lessandole, manterranno ancora di più la polpa soda e saranno quindi più adatte per la preparazione di insalate come quelle che trovate nel nostro ricettario, tra cui ad esempio l’insalata di patate con crema al formaggio e l’insalata primaverile di patate novelle.

Se però si vogliono utilizzare le patate novelle per preparare purè di patate, polpette, crocchette, sformati e altre preparazioni dove le patate vanno utilizzate schiacciate, allora meglio bollire le patate, così che risulti più semplice lavorarle dopo la cottura. Per queste preparazioni, dopo aver bollito le patate andrà eliminata la buccia.

Leggi anche: Patate lessate e patate bollite, differenze e ricette

 

Patate novelle al vapore

Un altro modo per cucinare le patate novelle è al vapore: il risultato è simile a quello che si ottiene lessando le patate, ma questo metodo di cottura consente di evitare buona parte della parziale perdita di nutrienti in acqua.

Per fare le patate novelle al vapore occorre avere una vaporiera in acciaio, bambù o elettrica: si sistemano le patate lavate con cura, intere e con la buccia sul cestello e si lasciano cuocere coperte per venti minuti circa.

Quando sono pronte, possono essere consumate calde o tiepide senza eliminare la buccia condite con olio, sale e pepe oppure con una noce di burro e prezzemolo.

Lessare le patate in poco tempo

Patate novelle al cartoccio

La primavera è una stagione in cui trascorriamo molto volentieri giornate all’aria aperta godendo delle giornate soleggiate e delle temperature miti. È il clima ideale per organizzare grigliate e barbecue in giardino o nelle aree pubbliche attrezzate.

In queste situazioni, perché non provare le patate novelle al cartoccio? Per prepararle basta avvolgere le patate nella carta alluminio e coprirle con la brace ancora calda ma priva di fiamme vive. Normalmente le patate tradizionali impiegano circa quaranta minuti per cuocere al cartoccio, ma nel caso delle patate novelle potranno essere gustate anche dopo venti-trenta minuti.

Patate novelle

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Icona patata cuoca

Iscriviti alla nostra Newsletter

Ricevi ogni mese la nostra Newsletter:
scopri nuove ricette, curiosità e consigli in cucina.

La richiesta di iscrizione è avvenuta con successo! Collegati alla tua email per confermare.