Storia e origini del Gattò di patate, piatto regionale campano - Il Blog di Selenella

Storia e origini del Gattò di patate, piatto regionale campano

Il gattò di patate è uno sformato cotto al forno fatto con patate, uova, prosciutto e formaggio, molto facile da realizzare. Si tratta di un piatto tipico della cucina campana e le origini del suo nome, Gattò, sono legate alla storia della città di Napoli.

Secondo la tradizione, il gattò venne preparato per la prima volta nel 1768, in occasione del matrimonio tra l’arciduchessa Maria Carolina d’Asburgo e Ferdinando IV di Borbone.

La futura regina di Napoli fece chiamare per il banchetto di nozze dei cuochi dalla Francia: i cosiddetti monsieurs “monzù” in dialetto napoletano – ai quali affidò il servizio di cucina; furono proprio questi cuochi a proporre agli ospiti un tortino di patate, creato appositamente per il banchetto reale.

Il gattò è quindi, a tutti gli effetti, un piatto creato a Napoli, con ingredienti tipici della cucina campana, ad eccezione del burro, di provenienza nordica che sostituisce l’olio di oliva.

Il nome al piatto venne dato riprendendo il termine francese “gâteau”, usato per riferirsi a qualsiasi torta dolce o salata, e “adattandolo” al dialetto napoletano. Tuttavia, a differenza del “gâteau” francese, con “gattò” si intende solo e soltanto lo sformato di patate salato.

Ad oggi, la specialità partenopea viene apprezzata in tutta Italia con il nome di Gattò di patate.

La ricetta che ti proponiamo prevede l’utilizzo dei seguenti ingredienti:

  • Patata Classica
  • Mozzarella
  • Salame napoletano
  • Prosciutto cotto
  • Parmigiano
  • Uova
  • Olio Extra Vergine d’oliva
  • Pepe nero.
  • Sale
  • Pangrattato

Guarda il video

Scopri tutte le le fasi di preparazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti alla nostra Newsletter

Ricevi ogni mese la nostra Newsletter:
scopri nuove ricette, curiosità e consigli in cucina.

La richiesta di iscrizione è avvenuta con successo! Collegati alla tua email per confermare.