Patate Selenella Facebook
Come scegliere quali cipolle piantare - Il Blog di Selenella

Come scegliere quali cipolle piantare

La coltivazione della cipolla è semplice e soddisfacente ma occorre scegliere quali cipolle piantare prima di iniziare.

Varietà di cipolle da semina

Le cipolle non sono tutte uguali ne esistono diverse varietà. I diversi tipi di cipolle si distinguono infatti per dimensioni, forma, gusto e colore. In commercio troviamo ad esempio:

Oltre ad avere differenti colori della buccia, alcune cipolle sono più tondeggianti, altre sono appiattite o ovali. Anche le dimensioni possono essere molto diverse e possiamo trovare cipolle dal bulbo molto piccolo o decisamente grande: alcune cipolle arrivano a pesare diversi chili.

Se le caratteristiche estetiche e organolettiche sono così differenti tra le varietà di cipolla, lo sono anche le rese e la capacità di adattarsi a luce, clima, precipitazioni. Per coltivare le cipolle in orto o in vaso è quindi necessario scegliere con cura quali varietà piantare: coltivare la cipolla giusta può infatti dare grandi soddisfazioni.

Leggi anche: Tutti i tipi di cipolle

Quali varietà piantare

Prima di iniziare a coltivare le cipolle è importante decidere quali varietà piantare. La scelta della varietà dipende da che tipo di cipolle si vogliono ottenere per colore, forma, dimensione e gusto ma anche da fattori ambientali.

La coltivazione della cipolla può essere iniziata partendo dal seme o dai bulbilli, che vanno interrati in periodi diversi in base alla varietà. Le cipolle primaverili, come la cipolla rossa di Tropea si seminano o si piantano dalla fine dell’inverno all’inizio della primavera per effettuare poi la raccolta in estate e, in alcuni casi, in inverno.

Quando si parte da seme, si inizia sistemando i semi di cipolla in semenzaio nel mese di febbraio, per poi trasferire le piantine in orto o giardino a partire da marzo o comunque quando le temperature minime si sono assestate intorno ai 15°C.

Esempi di cipolle primaverili sono:

  • cipolla Barletta, varietà bianca ottima da preparare sottaceto
  • cipolla Agostana, varietà bianca con bulbi di grandi dimensioni e appiattiti
  • cipolla Borrettana, piatta, tonda e di colore giallo, perfetta sottolio o sottaceto
  • cipolla ramata di Milano, varietà gialla dalla forma leggermente appiattita

Le cipolle invernali, invece, si seminano in autunno e si raccolgono alla fine della primavera. Esempi di varietà di cipolle invernali sono:

  • cipolla di Giarratana, varietà bianca di notevoli dimensioni e sapore molto dolce
  • cipolla rossa e cipolla bianca di Lucca
  • cipolla rosata Savonese

Esistono poi varietà di cipolle che possono essere piantate sia nel periodo primaverile che in autunno, come la celebre cipolla rossa di Tropea.

Quali varietà piantare

A prescindere dalle varietà, i bulbilli di cipolla vanno collocati a file distanti almeno trenta centimetri tra loro, lasciando uno spazio di 15-20 centimetri tra un bulbillo e l’altro e sistemandoli a una profondità di massimo cinque centimetri, con l’apice verso l’alto. Partire dai bulbilli è decisamente più semplice e vantaggioso, ma in alternativa si possono seminare i semi, per ottenere le cipolle.

Una volta iniziata la coltivazione della cipolla, proseguire e ottenere bulbi da raccogliere è abbastanza semplice. Le cipolle non hanno infatti bisogno di particolari cure, anche se è importante rispettare le esigenze specifiche della pianta.

Tutte le varietà di cipolle da piantare necessitano di un terreno soffice, arieggiato, leggermente alcalino e ben lavorato. Le irrigazioni devono essere moderate per evitare che i bulbi marciscano; i ristagni d’acqua possono anche rendere la pianta più vulnerabile a malattie fungine. Le piante di cipolla vanno quindi irrigate senza esagerare, quando il terreno appare secco e asciutto nei periodi estivi siccitosi. Durante la crescita delle cipolle è bene eliminare regolarmente eventuali erbe infestanti. La raccolta delle cipolle si effettua indicativamente tre o quattro mesi dalla semina, prima che la pianta vada a fiore.

Leggi anche: Cipolle: calorie e valori nutrizionali

Comprare cipolle da semina

Le cipolle possono essere coltivate piantando piccoli bulbi o partendo dai semi. Le cipolle da semina sono piccoli bulbi, di dimensioni assai inferiori rispetto alle cipolle che acquistiamo. I semi e i bulbi delle cipolle da semina si possono comprare nei vivai, nei consorzi agrari e nei negozi che vendono articoli per orto e giardino. Bulbilli e semi di cipolle si possono anche ottenere dalla coltivazione dell’anno precedente; i bulbilli possono infatti essere raccolti e ripiantati, mentre i semi di cipolla possono essere recuperati da una o più piante che si è deciso di lasciar fiorire a questo scopo.

Per coltivare le cipolle in modo economico si può sperimentare una tecnica che consente anche di ridurre gli sprechi alimentari, piantando i bulbi di cipolla comprati per il consumo e ormai germogliati. Quando i bulbi di cipolla vengono conservati alla luce, infatti, emettono delle parti verdi ed è possibile interrarli nell’orto, in giardino e anche in vasi profondi. Basta sistemare il bulbo nel terreno e coprirlo di terra lasciando scoperte le parti verdi. Il momento migliore per piantare i bulbi di cipolla è la fine dell’estate o l’inizio dell’autunno ed è importante non dare troppa acqua durante lo sviluppo per evitare che marciscano.

Comprare cipolle da semina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Icona patata cuoca

Iscriviti alla nostra Newsletter

Ricevi ogni mese la nostra Newsletter:
scopri nuove ricette, curiosità e consigli in cucina.

La richiesta di iscrizione è avvenuta con successo! Collegati alla tua email per confermare.