Patate Selenella Facebook
Frutta e verdura di stagione a gennaio - Il Blog di Selenella

Frutta e verdura di stagione a gennaio

A gennaio ci si lasciano alle spalle le festività e si sente il bisogno di depurare l’organismo e magari di perdere qualche chilo di troppo. Vediamo quali frutti e quali verdure possono aiutare a ritrovare leggerezza.

Verdura di stagione a gennaio

Gennaio è il mese dei buoni propositi tra cui spicca quasi sempre quello di rimettersi in forma. Anche i più attenti alla salute e alla linea, infatti, possono ritrovarsi un po’ appesantiti dopo le feste e aver bisogno di depurarsi, sgonfiarsi o perdere qualche chilo.

A questo scopo ci viene in aiuto la verdura: oltre a fornire vitamine e minerali, infatti, gli ortaggi sono poveri di calorie ma ricchi di fibra dal potere saziante, dunque aiutano a perdere peso senza soffrire. Cosa troviamo di stagione a gennaio per ritrovare la forma fisica e sentirci meglio?

Ecco un elenco della verdura di stagione a gennaio, per preparare pranzi leggeri, salutari ma ricchi di gusto:

  • barbabietola
  • bietola
  • broccoli
  • carciofi
  • cardi
  • carote
  • cavolfiori
  • cavoletti di Bruxelles
  • cavoli
  • cavolo verza
  • cicoria
  • cime di rapa
  • cipolle
  • finocchi
  • indivia
  • lattuga
  • patate
  • porri
  • radicchio
  • sedano
  • spinaci
  • topinambur
  • zucche

Per rimettersi in forma dopo gli eccessi a tavola tipici delle festività appena trascorse, l’ideale è consumare piatti cucinati in modo leggero, senza esagerare con i condimenti. Qualche esempio di ricetta detox per gennaio? Via libera a insalatone con verdure a foglia come indivia, lattuga e spinaci cui aggiungere carote crude, finocchio, porri o qualche fetta di cipolla rossa.

Se invece si ha voglia di un piatto caldo, ottime le zuppe e le minestre con verdure miste di stagione, così come le vellutate con patate e porri, patata, carciofi e topinambur, patate, carote e zucca.

Altre ricette leggere con la verdura di stagione a gennaio sono tutte quelle che prevedono la cottura al forno con poco olio ed erbe aromatiche: da provare, oltre alla classica zucca al forno o alle patate al forno anche il broccolo, il cavolfiore o i cavoletti di Bruxelles.

Oltre alle verdure fresche di stagione, a gennaio possiamo portare a tavola tutti i cibi conservati essiccati come ad esempio i legumi secchi, ottima fonte di proteine vegetali, i cereali integrali da abbinare ai legumi e le erbe aromatiche e le spezie essiccate, perfette per condire ogni ricetta salata insieme all’olio extravergine di oliva.

Leggi anche: Come cucinare le patate in modo sano e leggero

Come si mangiano le carote

Frutta di stagione a gennaio

Anche la frutta, come la verdura, è ricca di vitamine, minerali e acqua e contiene molta fibra ma fornisce poche calorie. Ecco perché se si vuole ritrovare la forma fisica, la frutta rappresenta un alimento ideale a colazione o durante gli spuntini tra un pasto e l’altro.

Ecco un elenco della frutta di stagione a gennaio:

  • arance
  • cachi
  • cedri
  • clementine
  • kiwi
  • limoni
  • mandarini
  • mandaranci
  • mele
  • pere
  • pompelmo

Per colazioni e merende sane, che plachino la fame senza incidere sulla linea, si può consumare un frutto accompagnato da yogurt al naturale e da una manciata di frutta secca o semi oleosi.

Un altro modo per consumare la frutta è utilizzarla per preparare frullati, centrifugati ed estratti. La differenza tra questi succhi di frutta è che nel frullato si utilizza il frutto intero mondato, dunque si ha anche un buon apporto di fibre, mentre nell’estratto e soprattutto nel centrifugato, le fibre di perdono. Di conseguenza, un estratto o un centrifugato sazieranno meno rispetto a un frullato, ma forniranno comunque vitamine e minerali.

Per preparare centrifugati ed estratti si possono mescolare tra loro frutta e verdura, scegliendo a seconda dei propri gusti: in genere si tende ad associare tra loro vegetali con colori simili oltre ad accordarli in base al sapore. Esempi di succhi detox da preparare a gennaio sono quelli con arance e carote, mele e kiwi, finocchio, sedano e mela verde, broccoli, spinaci e kiwi.

Valori nutrizionali carote arancioni

Perché scegliere frutta e verdura di stagione

Gli alimenti di origine vegetale sono indispensabili per il nostro benessere perché ci forniscono nutrienti importantissimi se non addirittura essenziali. Frutta e verdura contengono carboidrati, acqua, fibre, vitamine, minerali e flavonoidi. I carboidrati sono fondamentali per ottenere energia dagli alimenti, mentre l’acqua ci idrata e migliora la digestione; le fibre, invece, contribuiscono a farci sentire sazi più a lungo dopo i pasti e favoriscono la funzionalità intestinale. Fibre solubili e insolubili aumentano infatti il contenuto all’interno del tratto gastrointestinale aumentando il senso di sazietà, ammorbidiscono le feci e migliorano l’equilibrio del microbiota, con importanti benefici anche sul sistema immunitario. Vitamine e minali sono invece essenziali per il funzionamento di ogni nostra cellula e i flavonoidi aiutano a combattere l’azione dannosa dei radicali liberi, mantenendoci giovani e in salute il più a lungo possibile.

In generale, quindi, consumare quotidianamente adeguate quantità di frutta e verdura è fondamentale per il benessere, ma lo è ancora di più se si scelgono frutta e verdura di stagione. Se un alimento vegetale viene raccolto e consumato durante la sua stagione, infatti, conterrà livelli ottimali di tutti quei nutrienti che abbiamo visto e che apportano benefici al nostro organismo. Gli alimenti fuori stagione possono infatti essere coltivati in serra o arrivare da molto lontano e contenere di conseguenza quantità inferiori di vitamine, minerali o sostanze antiossidanti importanti per la nostra salute, o perché coltivati in condizioni non ottimali o per perdite di nutrienti durante il trasporto e lo stoccaggio.

Acquistando prodotti di stagione è possibile scegliere alimenti a chilometro zero, che possono avere una migliore qualità, un impatto ambientale minore e anche un costo meno elevato. Considerare l’impatto ambientale di un alimento è importante non solo perché ci consente di risparmiare ma anche perché tutelando l’ambiente tuteliamo la nostra salute. Al contrario, acquistare cibi o altri prodotti con un elevato impatto ambientale significa contribuire all’inquinamento atmosferico e al consumo di risorse e questo si traduce in una peggiore qualità dell’aria, delle acque e dell’ambiente in generale, che ha ovviamente ripercussioni sulla nostra salute.

Esistono quindi tanti vantaggi legati al consumo di frutta e verdura durante la loro stagione e conoscere la stagione degli alimenti può aiutare a fare scelte d’acquisto consapevoli e salutari, oltre a far risparmiare sulla spesa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Icona patata cuoca

Iscriviti alla nostra Newsletter

Ricevi ogni mese la nostra Newsletter:
scopri nuove ricette, curiosità e consigli in cucina.

La richiesta di iscrizione è avvenuta con successo! Collegati alla tua email per confermare.