Patate Selenella Facebook
Frutta e verdura di stagione a dicembre - Il Blog di Selenella

Frutta e verdura di stagione a dicembre

Con dicembre arrivano le feste e si moltiplicano le occasioni per stare insieme a tavola, ma cosa si mangia a dicembre? Ecco cosa troviamo di stagione in questo mese freddo e conviviale.

Verdura di stagione a dicembre

Dicembre è uno tra i mesi più freddi ma anche ricco di festività che ci portano a trascorrere più tempo a casa con i familiari, spesso seduti a tavola. Le occasioni di convivialità non mancano, anche fuori casa, tra cene con i colleghi o con la famiglia. Cosa troviamo di stagione a dicembre e come possiamo rendere speciale i menù con la verdura di stagione?

Ecco un elenco della verdura di stagione a dicembre, per organizzare la lista della spesa per le feste:

  • barbabietola
  • bietola a coste
  • broccoli
  • broccolo romanesco
  • carciofi
  • cardi
  • carote
  • cavolfiori
  • cavoletti di Bruxelles
  • cavolo cappuccio
  • cavolo verza
  • cicoria
  • cime di rapa
  • cipolle
  • finocchi
  • indivia
  • lattuga
  • patate
  • porri
  • radicchio
  • spinaci
  • tartufi bianchi e neri
  • topinambur
  • valerianella
  • zucche

Anche a dicembre le patate, le cipolle e le carote sono presenti nei negozi di ortofrutta e nei supermercati e si possono gustare nelle ricette da proporre durante i giorni di festa.

Le patate, ad esempio, non possono mancare nei tortini e negli sformati da servire come antipasto o contorno, magari abbinate a funghi, broccoli o cavolfiore. Le cipolle, oltre a essere protagoniste di soffritti e sughi, sono un ottimo ingrediente per impreziosire le ricette salate: si possono tagliare in piccoli pezzi e friggerle per ottenere una granella croccante da mescolare a scaglie di mandorle, nocciole o pistacchi, da usare per spolverare sulle ricette.

Con le carote, invece, si possono creare stupende composizioni per decorare i piatti da portare a tavola durante il cenone: grazie alla loro consistenza croccante e i loro colori vivaci sono infatti perfette per modellare piccole roselline da usare per guarnire insalate, primi piatti, secondi e contorni.

LEGGI ANCHE: Le migliori ricette con patate per portata

Di stagione a dicembre

Frutta di stagione a dicembre

La frutta non dovrebbe mai mancare nell’alimentazione quotidiana specialmente durante i mesi invernali e in particolare a dicembre. La frutta fresca di stagione è infatti indispensabile per offrire all’organismo fibre per il benessere gastrointestinale, vitamine e minerali fondamentali per la salute, acqua e sostanze antiossidanti. Grazie ai nutrienti presenti nella frutta è possibile aumentare le difese immunitarie, aspetto davvero importante nella stagione invernale.

Inoltre, la frutta aiuta ad aumentare il senso di sazietà e a depurare l’organismo: tra una cena e un aperitivo – eventi che si moltiplicano nel mese di dicembre – consumare molta frutta consente di saziarsi senza incidere troppo sulle calorie introdotte e a favorire l’eliminazione di tossine, alleggerendo l’organismo dall’eccesso di cibo e bevande alcoliche che può verificarsi nei giorni di festa.

Ecco un elenco della frutta di stagione a dicembre:

  • arance
  • bergamotto
  • cachi
  • castagne
  • cedri
  • clementine
  • fichi d’India
  • kiwi
  • limoni
  • mandarini
  • mandaranci
  • melagrana
  • mele
  • pere
  • pompelmo
  • uva

A dicembre quindi possiamo utilizzare tantissimi frutti, in particolare gli agrumi, per arricchire e decorare le portate da servire durante le festività e per realizzare dolci alternativi a pandoro e panettone.

La frutta di dicembre, come abbiamo visto, aiuta anche a riequilibrare le calorie assunte nel mese e a depurare il corpo affaticato da pranzi e cene abbondanti. Un’ottima strategia per non eccedere troppo con le calorie può essere quella di consumare più frutta tra un cenone e l’altro, oppure di seguire un programma detox dopo le feste gustando ottimi centrifugati o estratti di frutta di stagione.

I centrifugati possono aiutare a sostenere la funzionalità del fegato messo a dura prova da bevande alcoliche, alimenti ricchi di grassi e dolci molto zuccherati. Grazie al sostegno sul fegato, per il corpo sarà più semplice eliminare le tossine con benefici sul benessere generale e con il vantaggio di ricaricare le energie e rendere la pelle e i capelli più luminosi.

Nei succhi detox, oltre alla frutta, si possono inserire anche le verdure: per questo scopo sono perfette le carote arancioni, le carote gialle e le carote bianche associate ad arance e pompelmi oppure alle mele. Alla melagrana, invece, si possono abbinare carote rosse o viola, per fare il pieno di antiossidanti e antinfiammatori.

I centrifugati e gli estratti possono poi essere arricchiti con radici depurative e antifiammatorie di curcuma o di zenzero e con erbe aromatiche digestive e depurative come la menta o il rosmarino.

Alimenti di stagione dicembre

Perché è importante consumare alimenti di stagione

La verdura e la frutta sono alimenti fondamentali per la nostra salute, perché forniscono al corpo nutrienti e sostanze importanti come carboidrati, fibre, vitamine, minerali, pigmenti antiossidanti e antinfiammatori. Per questo dovremmo consumare almeno cinque porzioni al giorno di verdura frutta al giorno per un totale di circa cinquecento grammi di verdura (pari a due porzioni) e trecento di frutta fresca (tre porzioni).

I vegetali in generale fanno sempre bene ma è meglio scegliere verdura e frutta di stagione, per diversi motivi. Innanzitutto non dobbiamo dimenticare che i vegetali sono esseri viventi, che crescono e si sviluppano in modo diverso a seconda delle condizioni ambientali in cui vengono coltivati: questo significa che se la pianta da cui otteniamo il cibo è cresciuta nella sua stagione ideale, il suo contenuto di sostanze benefiche sarà ottimale.

Inoltre, consumare alimenti di stagione è una scelta amica dell’ambiente perché consente di acquistare frutta e verdura a chilometro zero e coltivata in piena terra anziché in serra, quindi con un minor impatto ambientale. Acquistando invece frutta e verdura fuori stagione o esotica potremmo contribuire a danneggiare l’ambiente: senza contare l’inquinamento ambientale legato al trasporto, la coltivazione di molti vegetali esotici potrebbe contribuire alla deforestazione del Pianeta o allo sfruttamento dei lavoratori. La coltivazione fuori stagione in serra, invece, può richiedere molte più risorse rispetto a quella in pieno campo e dare vegetali meno nutrienti.

Questi motivi basterebbero a giustificare l’acquisto di alimenti rispettandone la stagionalità ma c’è anche un altro vantaggio rilevante che può spronare a consumare frutta e verdura di stagione, cioè il loro prezzo. La verdura e la frutta di stagione sono infatti ovviamente più economiche rispetto ai vegetali coltivati fuori stagione o importati. Il motivo è abbastanza intuibile e legato a ciò che abbiamo visto: coltivare le piante in piena terra seguendo la stagionalità risulta meno dispendioso e, di conseguenza, questo si ripercuote su un prezzo più basso applicato al consumatore.

Consumare verdura e frutta di stagione è dunque una scelta ottima sia per la propria salute sia per quella del Pianeta e si rivela anche una buona strategia per gustare alimenti più saporiti, più nutrienti e più economici.

LEGGI ANCHE: Come coltivare le patate

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Icona patata cuoca

Iscriviti alla nostra Newsletter

Ricevi ogni mese la nostra Newsletter:
scopri nuove ricette, curiosità e consigli in cucina.

La richiesta di iscrizione è avvenuta con successo! Collegati alla tua email per confermare.