Patate Selenella Facebook
Cipolle: tutti i tipi di cottura - Il Blog di Selenella

Cipolle: tutti i tipi di cottura

Le cipolle non sono un semplice aroma, ma un contorno buono e benefico che può essere cucinato in molti modi diversi.

Tuti i tipi di cottura delle cipolle

Cipolle lesse o bollite

Un contorno semplice, leggero e salutare a base di cipolle? Sicuramente le cipolle lesse, da preparare con cipolle bianche, dal sapore delicato. Per prepararle si elimina la buccia delle cipolle prestando attenzione a non rompere il bulbo, dopodiché si lasciano cuocere in acqua bollente salata per circa mezzora, controllando che non si disfino. Una volta cotte si tolgono dall’acqua e si sistemano su un piatto da portata condite con olio extravergine di oliva, sale, pepe e abbondanti erbe aromatiche fresche e sminuzzate. Sono ottime gustate calde e ancora di più tiepide o fredde, anche il giorno dopo averle preparate.

Cipolle a vapore

Cucinando le cipolle a vapore si ottengono cipolle dal gusto e dalla consistenza simile alle cipolle lesse o bollite, ma i bulbi cotti con questo metodo mantengono maggiori nutrienti, proprietà e benefici. Per prepararle è sufficiente procedere come nella cottura in acqua, sistemando però le cipolle nel cestello della pentola a vapore. La cottura a vapore richiede circa quindici minuti: se le cipolle sono di piccole dimensioni si possono cuocere a vapore intere, altrimenti meglio tagliarle in quattro spicchi. Per questo metodo di cottura si usano cipolle bianche o cipolle gialle, da condire poi con olio ed erbe aromatiche oppure con olio, sale e aceto balsamico.

Cipolle in microonde

La cottura delle cipolle al forno a microonde prevede l’uso di cipolle bianche o dorate, intere o a tagliate a metà o in quattro parti. Le cipolle cuociono in microonde in cinque-dieci minuti alla massima potenza. Sono ottime servite con olio, sale e pepe cui eventualmente aggiungere un trito di erbe aromatiche fresche o aceto balsamico.

Cipolle al forno

Le cipolle al forno sono un contorno veloce, semplice e davvero molto gustoso. Per prepararle basta affettare finemente le cipolle e sistemarle sulla teglia del forno, sparpagliandole. Si cospargono poi le cipolle con olio, distribuendolo bene con un pennello da cucina, si aggiunge sale e pepe ed eventualmente spezie in polvere come la paprika affumicata o erbe aromatiche come timo o origano. Infine, si cuociono per quindici-venti minuti a 180°C, finché non risulteranno morbide ma leggermente abbrustolite in superficie.

Cipolle in padella

Le cipolle in padella sono davvero un metodo di cottura facile e alla portata di tutti, che permette di gustare un ottimo contorno sia per sapore che per proprietà. Dopo aver affettato finemente le cipolle, si sistemano in una padella capiente con uno o due cucchiai di olio caldo e si lasciano rosolare per alcuni minuti. Si aggiungono poi una presa di sale e un dito d’acqua, si copre la pentola e si lasciano cuocere le cipolle per una decina di minuti. Infine si toglie il coperchio, si prosegue la cottura per pochi minuti fino a far evaporare l’acqua e si servono.

Esistono diverse varianti per cucinare le cipolle con questo metodo di cottura. Ad esempio, si possono preparare in questo modo le cipolle in agrodolce, aggiungendo due cucchiai di aceto di mele e un cucchiaio di zucchero insieme all’acqua.

Cipolle in padella

Zuppa di cipolle

Le cipolle sono particolarmente apprezzate sotto forma di zuppa. La zuppa di cipolle può essere preparata in forno o in padella ed è molto semplice. Dopo aver affettato le cipolle, si sistemano in una pentola dai bordi alti o una terrina da forno; si aggiungono olio, sale, pepe e si fanno cuocere le cipolle per circa venti minuti in pentola o trenta in forno, con il coperchio in entrambi i casi. Le cipolle sono pronte quando risultano tenere e parte dell’acqua è assorbita o evaporata. La zuppa di cipolle è ottima servita con un filo di olio a crudo e crostini di pane abbrustolito.

Cipolle grigliate

Un contorno leggero da preparare in estate sono le cipolle grigliate, da sistemare sulla griglia insieme a zucchine, melanzane, peperoni e altre verdure di stagione. Per grigliare le cipolle meglio tagliarle a metà, affettandole in orizzontale. Si cospargono poi i bulbi con olio e si cuociono sulla griglia fino a che non appaiono abbrustolite. Si servono calde o tiepide da sole o insieme ad altre verdure, condite con sale e pepe.

Cipolle grigliate

 

Cipolle fritte

Le cipolle fritte si preparano ottenendo anelli di cipolla, usando preferibilmente grossi bulbi della varietà dorata. Prima di tuffare gli anelli di cipolla in olio caldo, si immergono in una pastella fluida preparata con farina, acqua e sale. Per una pastella più saporita si possono aggiungere peperoncino, curry, paprika o altre spezie in polvere. Dopodiché si cuociono gli anelli di cipolla in olio molto caldo, rigirandoli per qualche minuto durante la cottura. Quando la pastella è dorata in modo omogeneo, si estraggono dall’olio, si adagiano su un foglio di carta assorbente e si trasferiscono in un piatto da portata. Le cipolle fritte sono ottime servite durante gli aperitivi, accompagnate da salsa yogurt, salse piccanti o maionese.

Prima di cucinare le cipolle

Prima di cucinare le cipolle occorre eliminare la parte più esterna o buccia, risciacquarle brevemente sotto l’acqua ed eventualmente tagliarle, a seconda del metodo di cottura scelto. Le cipolle possono infatti essere cucinate intere, soprattutto se di piccole o piccolissime dimesioni, oppure affettate a fette sottili, rondelle, o a dadini.

Nelle ricette vanno utilizzate cipolle di buona qualità, che non presentano parti rovinate, annerite o molli e preferibilmente conservate al fresco e al buio, così che non sviluppino germogli.

Quali varietà di cipolle cucinare

In commercio esistono diverse varietà di cipolla che differiscono per dimensioni, forma e colore. Tutti i tipi di cipolla possono essere consumati cotti con i metodi di cottura che abbiamo visto. Inoltre, è possibile consumare anche le cipolle crude, in particolare le cipolle rosse che hanno un sapore più dolce e una consistenza croccante.

Leggi anche: Tutti i tipi di cipolla

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Icona patata cuoca

Iscriviti alla nostra Newsletter

Ricevi ogni mese la nostra Newsletter:
scopri nuove ricette, curiosità e consigli in cucina.

La richiesta di iscrizione è avvenuta con successo! Collegati alla tua email per confermare.