Bilancia

Dosi per 2 persone

Ingredienti

Descrizione

Il mondo si divide in due: chi conosce l’avocado toast e chi mente. Le foto di quest piatto sui social stanno spopolando negli ultimi anni, ma vi siete mai chiesti chi ha davvero inventato l’avocado toast? Se volete scoprire questa piccola curiosità ne entreremo nel dettaglio in fondo alla pagina.

Per prima cosa lavate e lessate le patate in abbondante acqua salata per circa 25-30 minuti (FOTO 1). Lasciatele raffreddare e affettatele sottilmente (FOTO 2).
Sbucciate ora l’avocado (FOTO 3), conservatene metà intero per le decorazioni, le restanti parti riducetele a cubetti e schiacciatele con una forchetta in una ciotola.

1
Avocado toast con patate - Ricette Selenella
2
Avocado toast con patate - Ricette Selenella
3
Avocado toast con patate - Ricette Selenella

Condite la polpa con la salsa di soia, l’olio di sesamo e l’aceto di riso (FOTO 4).
Mettete da parte la salsa di avocado curando di lasciarvi in mezzo il nocciolo, per evitare l’ossidazione.
In una padella create un fondo d’olio e preparate le vostre uova all’occhio di bue: aprite l’uovo nell’olio e aspettate che l’albume faccia la crosticina, il rosso deve restare intatto. Aggiustate di sale e pepe (FOTO 5).
Intanto mettete a tostare al forno o in una bistecchiera le fette di pane rustico (FOTO 6).

4
Avocado toast con patate - Ricette Selenella
5
Avocado toast con patate - Ricette Selenella
6
Avocado toast con patate - Ricette Selenella

Tagliate a fettine l’avocado che avete tenuto da parte (FOTO 7).
Una volta che le vostre fette di pane saranno ben tostate procedete alla composizione dei toast.
Spalmate la salsa di avocado, aggiungete le fette di patate, il salmone affumicato e l’uovo (FOTO 8), e infine completate il piatto con dell’erba cipollina e dei germogli freschi.
Ed ecco pronto il vostro Avocado toast (FOTO 9)!

7
Avocado toast con patate - Ricette Selenella
8
Avocado toast con patate - Ricette Selenella
9
Avocado toast con patate - Ricette Selenella

Servite l’avocado toast prima che il pane si sia raffreddato. Buon appetito!

Eccoci! Dopo che avete scoperto come realizzare un perfetto Avoca Toast proseguite la lettura per sapere la verità sull’inventore di questa delizia:

Storia dell’avocado toast:

Circa un anno fa un’ex critica gastronomica di Melbourne, Besha Rodell, scrive in un articolo “L’avocado toast è un’invenzione 100% australiana nella misura in cui può esserlo qualunque ingrediente su un pezzo di pane”. La Rodell aveva incosapevolmente lanciato un guanto di sfida a tutti quegli americani che sentivano propria la paternità di questo piatto.
Non passa tanto tempo che qualcuno, a ben 8000 km di distanza, raccoglie questo guanto. Uno scrittore Californiano, John Bridsall, scrive in un famoso articolo che in realtà “è Los Angeles il posto in cui l’avocado toast è nato“.
Bridsall durante alcune ricerche in un archivio di vecchi giornali di Saint Gabriel (CA), scopre una ricetta risalente al 1920 in cui un certo Martin Fesler, consiglia ai lettori di “schiacciare l’avocado con una forchetta e distribuirlo si un piccolo pezzo di pane tostato”.
Potremmo dunque dire che l’avocado toast della Rodell è il genere di piatto reso popolare dai ristoranti alla moda, mentre quello di Bridsall è l’avocado test nella sua forma più elementare: pane tostato con avocado schiacciato.

La verità è che l’avocado toast che siamo abituati a vedere oggi, la versione più vicino a quello “instagrammabile” è nato a Sidney nel 1993, con l’apertura di un caffè da parte di un giovane 22enne, Bill Granger. All’epoca, senza una formazione da cuoco, le persone erano restie ad affittare locali e Bill non ero certo uno chef, così si accontentò dell’unico contratto che poteva riuscire ad ottenere: quello che prevedeva che il ristorante potesse essere aperto solo dalle 7:30 alle 16. Fu proprio grazie a questa restrizione che Bill inserì nel suo menù il pane tostato, tipico della colazione, con un ortaggio che ricordasse la consistenza del burro: l’avocado.
Granger potrebbe essere stato il primo australiano a mettere l’avocado toast su un menù, ma non il primo australiano a mettere insieme i due ingredienti. Infatti in una pubblicazione si legge che nel 1875 il Governatore del Queensland (Australia) fosse un amante delle “pere di alligatore” – un nomignolo davvero azzeccato per l’avocado – e che le mangiasse ogni mattina spalmate su del pane, con pepe e sale per dargli un po’ di giusto in più.
Andando ancora avanti con le ricerche si trovano riferimenti all’avocado in abbinata al pane in Inghilterra (dove veniva chiamato burro dei militari), a New Orleans, ma soprattutto in Messico, terra natìa dell’avocado.
“Le prime menzioni di avocado risalgono a 10.000 anni fa” – afferma Rico Torres, un famoso chef del Texas – “se i miei calcoli sono esatti, direi molte migliaia di anni prima che un albero raggiungesse la California o l’Australia. Il guacamole era il modo più comune in cui lo usavamo, ed era un cibo azteco fondamentale, tanto che i primi coloni spagnoli nel 1500 lo chiamavano matequilla de pobre (burro dei poveri)”.
Oggi l’avocado è diventato un ortaggio alla moda, ma per gli aztechi si pensa fosse niente meno che il frutto della fertilità. Lo Chef superstellato messicano, Enrique Olvera, osserva che “il tost è diventato popolare nel mondo, perchè le tortillas buone sono difficili da ottenere in altri paesi, ma la versione originale di questo piatto è sicuramente la tortilla di avocado”.
Un detto messicano recita “In mancanza di tortillas, pane”.

Concluso, almeno per ora, questo excursus storico è venuto il momento di mettersi alla prova! Oggi noi di Selenella vi lanciamo un guanto di sfida: realizzare il nostro avocado toast con patate! Seguite tutti i passaggi e create il vostro avocado toast instagrammabile ricordandovi di usare l’hashtag #MySelenella.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *