Cominciamo dall’inizio!

I Macronutrienti per gli sportivi. Esercizio base, da fare in casa, per chi tanto sportivo non è: i piegamenti sulle braccia.

Si parte!

Bene, si parte, parliamo proprio con te, che stai ammirando allo specchio i progressi ottenuti da quando hai iniziato a far attività fisica, la domanda che sorge spontanea imprescindibile dallo sport è: stai curando la tua alimentazione?

Partiamo dalle basi. Il cibo è il nostro carburante, se scegliamo la benzina sbagliata otterremo più danni che benefici. Abbiamo tre tipologie di macronutrienti: grassi, proteine e carboidrati. Fonti principali delle nostre energie. Saper scegliere bene, all’interno di ognuno di questi gruppi, fa la differenza!

I carboidrati. Tra questi distinguiamo semplici e complessi, differenti per velocita di assimilazione digestiva e contenuto in amido.

Tra questi macronutrienti si annoverano una miriade di cibi, consumare quelli giusti e al momento giusto cambia drasticamente la nostra performance e il nostro benessere. Dobbiamo saper scegliere e discriminare. Ad esempio le patate sono una fonte sana e naturale di carboidrati complessi.

Questi tuberi contengono anche importanti “micronutrienti”, come le vitamine A e C, il potassio (e nel nostro caso il selenio), caratteristiche che le rendono utili e ideali per l’alimentazione dello sportivo, di qualsiasi età. Permettono di recuperare energie, di evitare i picchi glicemici tra un allenamento e l’altro, di rifornirci di glicogeno muscolare, e se inserite bene in un corretto regime alimentare apportano benefici anche in termini di remise en forme.

Inoltre sono super versatili per tanti tipi di ricette, anche veloci, da portare a lavoro, in giro (…a proposito stay tuned).

Parlando di fondamenta: associamo sempre alla giusta alimentazione una sana e corretta attività sportiva e viceversa.

Flessioni nutrizione e movimento con selenella

Un esercizio base: i piegamenti sulle braccia (chiamati anche flessioni o push ups). Semplici da eseguire, ovunque, non solo in palestra, in casa, al parco, in ufficio… nelle pause. Tanto easy quanto validi.

Efficaci per costruire forza su spalle, braccia e pettorali, ma non solo, faremo lavorare indirettamente anche l’addome. Pronti per l’estate?

Regola numero 1: esecuzione. Mantenere sempre la posizione corretta. Le mani poggiate al pavimento alla stessa larghezza delle spalle e i piedi sulle punte. Ci si alza su uniformemente, il nostro corpo deve creare una linea retta, eseguendo il movimento dovremmo sentire il peso sulle braccia e sui piedi.

Se ancora non abbiamo abbastanza forza, i primi tempi potremmo facilitarne l’esecuzione portando il peso del corpo sulle ginocchia.

Regola numero 2: costanza. Eseguire questi esercizi “validi” solo sporadicamente non darà molti frutti, ahimè, per avere risultati ci vuole un pizzico di buona volontà, come a tavola.

Un’idea? Ogni mattina un numero crescente di piegamenti…e una nuova ricetta healthy e a base di patate …aspetto i vostri risultati!

Silvia Sanfilippo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti alla nostra Newsletter

Ricevi ogni mese la nostra Newsletter:
scopri nuove ricette, curiosità e consigli in cucina.

La richiesta di iscrizione è avvenuta con successo! Collegati alla tua email per confermare.